Stomaco e intestino

Stomaco ed intestino

La natura mette a nostra disposizione una quantità infinita di risorse per la cura del corpo e della salute e molte di queste sono utili ad intervenire sul funzionamento dell’apparato digerente.

Le preparazioni erboristiche molto spesso funzionano da sé, risolvendo efficacemente il disturbo e, qualora fosse necessario affiancare particolari accorgimenti dietetici o medici, sono comunque molto importanti come trattamento di sostegno.

Potete visitare anche i siti:

PLantaflor

Non cambiare la TUA Flora! Scegli PlantaFlor

La Soluzione innovativa che si prende cura della flora naturalmente presente nel TUO intestino

lantaFlor contiene sostanze utili per l'equilibrio della flora intestinale.
A base di Nutrifenol®, un mix di fibre ad azione prebiotica che nutrono la flora intestinale con complessi vegetali che agiscono sul benessere dell'intestino, dove la flora intestinale risiede.
Nutrifenol® è titolato in fenoli totali e fibre misurate come inulina/FOS (frutto oligosaccaridi).

Modo d'uso: si consiglia l'assunzione di 4-6 compresse al giorno suddivise in due somministrazioni. Nei casi di terapia antibiotica il prodotto può essere assunto prima o dopo l'assunzione del farmaco.

Avvertenze: non superare le dosi consigliate. Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata e devono essere utilizzati nell'ambito di uno stile di vita sano.
Il prodotto deve essere tenuto fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni di età.
Il prodotto è realizzato utilizzando esclusivamente sostanze naturali e senza eccipienti di sintesi.


LE DIECI ERBE TISANA BIOLOGICA

Tisana biologica miscela originale di erbe selezionate. Per favorire le fisiologiche funzioni intestinali.

E' una tisana 100% naturale, è costituita da una miscela di piante officinali selezionate utile per favorire le fisiologiche funzioni intestinali. I filtri sono contenuti in una particolare bustina "salva aroma" sigillata per mantenere inalterate l'efficacia e le caratteristiche aromatiche delle erbe contenute. Grazie ad un innovativo sistema brevettato, la bustina filtro è richiusa con filo di cotone biologico, senza l'uso di colla e di punti metallici.

MODALITA' D'USO E AVVERTENZE:

Versare dell'acqua bollente (circa 100-150 mi) in una tazza contenente la bustina filtro e lasciare in infusione per circa 5 minuti. Prolungando il tempo di infusione si aumenta l'efficacia del prodotto. Coprire per evitare la dispersione delle sostanze volatili. Si consiglia l'assunzione di una tazza di tisana, prima di coricarsi o alla sera, tal quale o dolcificata a piacere.

 

Avvertenze:

  • Tenere fuori dalla portata dei bambini di età inferiore ai tre anni.
  • Non superare la dose giornaliera consigliata.
  • Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata e di un sano stile di vita
  • Prodotto biologico

integratore alimentare royal regime tea

Quando la Natura è la migliore medicina

ROYAL REGIME TEA

Privo di Caffeina

  • Frutta & Fibre

Frutta & Fibre

Frutta & Fibre è disponibile in cubetti di gelatina naturale, in compresse e anche in sciroppo, nelle formule originale, forte e delicato. Scegli quello che fa per te.

  • Ali degli Angeli

Ali Degli Angeli

Nei crackers, grissini e biscotti Ali Degli Angeli si ritrovano i sapori di un prodotto artigianale e le proprietà nutrizionali dei fiocchi d’avena macinati a pietra, che ne costituiscono l’ingrediente principale.

  • Specchiasol Stevia 100 compresse da 60 mg

Specchiasol Stevia 100 compresse da 60 mg

Stevygreen è un edulcorante da tavola senza calorie a base di Steviol glicosidi estratti dalle foglie di Stevia rebaudiana Bertoni, pianta sudamericana nota per il suo straordinario potere dolcificante, circa- 300 volte superiore a quello del comune zucchero da tavola (saccarosio).
Stevygreen è ideale non solo per edulcorare bibite e bevande calde (tè, caffè, tisane, infusi alla frutta, spremute di agrumi, ecc.), ma anche per la preparazione di dolci.
INGREDIENTI
Edulcoranti: Eritritolo, Steviol glicosidi; antiagglomerante: magnesio stearato vegetale.

2 compresse di Stevygreen dolcificano circa come un cucchiaino di zucchero.

A seconda dei vari Paesi e della relativa legislazione la Stevia e gli Steviol glicosidi trovano diverse applicazioni in ambito alimentare come ad esempio nella preparazione di gelati, yogurt, soft drink, gomme da masticare, succhi di frutta, prodotti da forno, alimenti dietetici, integratori alimentari, dolcificanti da tavola.

In particolare, in ambito salutistico gli Steviol glicosidi possono risultare utili nel favorire il controllo del livello di glucosio nel sangue, perché non innalzano l’indice glicemico e nei trattamenti preventivi della carie.

Perché preferire la Stevia al comune zucchero da tavola e ad altri edulcoranti di sintesi?

  • è di origine naturale
  • è acalorica
  • è ideale per una dieta ipocalorica
  • è ideale per tutti coloro che devono limitare il consumo di zucchero
  • è acariogena
  • ha una buona solubilità

La Stevia è un piccolo arbusto del Sud America dal quale si ricava un dolcificante (in polvere non solubile nei liquidi, a meno di non trasformalo in sciroppo) 300 volte più efficace dello zucchero senza contenere calorie. Alla Stevia è riconosciuta un’azione digestiva e di protezione della cute e delle mucose del tratto orale, rendendola efficace nella prevenzione della carie. L’assenza di studi che certificassero il suo estratto come additivo alimentare “sicuro” ha limitato in Europa il suo utilizzo, ma la Commissione Europea ne ha autorizzato in maniera definitiva l’uso e la commercializzazione a partire dal 2 dicembre2011.

  • Amaro Svedese Maria Treben 200 ml

Amaro Svedese Maria Treben 200 ml

L'amaro alle erbe svedesi si basa sulla ricetta originale di Maria Treben. La sua formulazione è costituita da decine di erbe poste a macerare in alcool e acqua e tra esse figurano:

Aloe, Angelica Radice, Curcuma Radice, Rabarbaro Radice, Senna foglie, Teriaca Veneziana, Mannitolo, Gomma Mirra, Zafferano.

I NDICAZIONI, MODO D'USO E COMPOSIZIONE 

Ingredienti: infusione idroalcolica di acqua, alcool, erbe e radici essiccate.

Bottiglia da 200 ml

Da bersi puro o diluito in the o altre bevande.

  • Amaro Erbe Svedesi Maria Treben (Miscela di Erbe) 72g

Amaro Erbe Svedesi Maria Treben (Miscela di Erbe) 72g

Miscela di erbe svedesi per la preparazione dell'amaro svedese originale di Maria Treben (ErbaVita).

  • Goccia amara svedese della vecchiata

Goccia Amara Svedese Della Vecchietta

Integratore alimentare amaro alcolico preparato secondo ricetta di Maria Treben con gli estratti della miscela svedese d'erbe.
La formulazione riuscitissima della gocci Amara Svedese della Vecchietta conferisce al prodotto le sue preziose proprietà.

Confezione da 200 ml o da 700 ml.

A seguire, si riporta quanto è scritto nell'antico manoscritto dove compare la ricetta originale dell’Amaro Svedese.

“Queste sono le proprietà terapeutiche dell'Amaro Svedese:

1. Aspirandole o fiutandole ripetutamente, inumidendo con le Erbe Svedesi la prima vertebra cervicale, applicata una pezzuola bagnata con esse, scompariranno dolore e vertigini e si rinforzeranno la memoria ed il cervello.

2. Giovano nell'offuscamento della vista, tolgono il rossore e tutti i dolori, persino quando gli occhi sono infiammati, torbidi e annebbiati. Rimuovono le macchie e la cataratta quando con esse vengono inumiditi gli angoli dell'occhio o quando si applica sulle palpebre degli occhi chiusi una pezzuola bagnata con esse.

3. Il vaiolo e gli sfoghi di ogni genere, anche le croste nel naso o in qualsiasi parte del corpo, guariscono inumidendo le parti spesso e bene.

4. Contro il mal di denti si diluisce un cucchiaio di queste gocce in un po' d'acqua trattenendole in bocca per qualche tempo oppure inumidendo il dente dolente con una pezzuola. Il dolore svanirà e il marciume regredirà.

5. Con le gocce s'inumidiscono ripetutamente le vesciche sulla lingua o altre ferite; la guarigione non tarderà.

6. Quando la gola è arrossata o piagata per cui cibo e bevande causano dolore alla deglutizione, le gocce andranno ingerite al mattino, a mezzogiorno e alla sera; toglieranno il calore e guariranno la gola.

7. Chi soffre di crampi allo stomaco ne prenda un cucchiaio durante l'attacco.

8. Contro le coliche si prendano tre cucchiai, lentamente uno dopo l'altro; presto sentirete sollievo.

9. Le gocce annullano l'effetto dei venti nel corpo e rinfrescano il fegato, eliminano tutte le malattie dello stomaco e quelle intestinali e giovano contro la stitichezza.

10. Sono anche un ottimo rimedio per lo stomaco quando questo digerisce male e rifiuta i cibi.

11. Giovano altrettanto contro i dolori alla cistifellea. Un cucchiaio ogni giorno, mattina e sera; di notte impacchi imbevuti di gocce elimineranno presto tutti i dolori.

12. Contro l'idropisia se ne prenda mattina e sera un cucchiaio nel vino bianco per la durata di sei settimane.

13. Contro dolori e ronzii all'orecchio si inumidisca con le gocce un batuffolo di cotone da introdurre nell'orecchio. Gioverà assai e restituirà persino l'udito perduto.

14. Ad una donna sofferente di dolori uterini se ne dia al mattino per tre giorni di fila un cucchiaio nel vino rosso; dopo una mezz'ora le si faccia fare una passeggiata e poi la colazione, ma senza latte. Le gocce non vanno prese insieme al latte.

15. Prendendone un cucchiaio mattina e sera durante gli ultimi 15 giorni della gravidanza, il parto sarà facilitato. Per liberare più facilmente la placenta, si somministri alla puerpera un cucchiaino da dessert ogni due ore fino a che la placenta non si stacchi senza doglie (sotto controllo medico NdS).

16. Se dopo il parto si verificano infiammazioni alla mammella con l'inizio dell'allattamento, esse spariranno rapidamente applicando degli impacchi dl gocce.

17. Liberano i bambini dalla varicella. Si somministri al bambino delle gocce, a seconda dell'età, diluite in un po' d'acqua. Quando le vescicole cominciano a seccarsi, inumidirle ripetutamente con le gocce; non rimarranno cicatrici.

18. Sono efficaci contro vermi nei bambini e negli adulti; eliminano persino le tenie, solo che al bambino occorre somministrarle a seconda dell'età. Legare una pezzuola imbevuta di gocce sull'ombelico mantenendola sempre umida.

19. Nell'itterizia spariscono presto tutti i disturbi prendendo un cucchiaio di gocce tre volte ai giorno ed applicando dei cataplasmi di gocce sul fegato ingrossato.

20. Sbloccano tutte le emorroidi, guariscono i reni, eliminano dal corpo, senza altre cure, i liquidi ipocondriaci, tolgono la malinconia o le depressioni e stimolano l'appetito e la digestione.

21. Aprono anche internamente le emorroidi se le bagniamo ripetutamente e se le rendiamo molli ingerendo le gocce, soprattutto prima di coricarci. Per via esterna si applica un batuffolino di cotone bagnato con le gocce. Renderà fluido anche il resto del sangue e gioverà contro i bruciori.

22. Se qualcuno è svenuto, gli si apra eventualmente la bocca somministrandogli un cucchiaio di gocce, e il malato ritornerà in sé.

23. Prese per bocca allontaneranno anche li dolore dei crampi sordi fino a che col tempo non cessino del tutto.

24. Contro la tisi polmonare si prendano ogni giorno a digiuno e per la durata di sei settimane.

25. Quando una donna perde la sua depurazione mensile o questa sia troppo abbondante, è bene che prenda queste gocce per tre giorni ripetendo l'operazione per venti volte; il medicamento calmerà quanto è in eccedenza e rimedierà a quanto è insufficiente.

26. Questo medicamento giova anche contro le perdite bianche.

27. Se qualcuno è affetto dal mal caduco (epilessia), occorre somministrargliene immediatamente. Il malato continui poi a prendere esclusivamente questo medicinale in quanto esso rinforzerà sia i nervi affaticati che tutto il fisico, allontanando ogni malattia.

28. Guariscono le paralisi, scacciano le vertigini e la nausea.

29. Guariscono anche i bruciori del vaiolo e della erisipela.

30. Se qualcuno avesse la febbre, calda o fredda che sia, e fosse molto debole, gli si dia un cucchiaio, e l'ammalato, se non ha caricato il proprio corpo con altri rimedi, tornerà presto in sé, e il suo polso riprenderà a battere; fosse anche stata altissima la sua febbre, il malato migliorerà presto.

31. Le gocce guariscono cancro, vaiolo e verruche di vecchia data nonché le screpolature delle mani. Se una piaga è vecchia e purulenta o se presenta delle escrescenze, la si lavi accuratamente con del vino bianco, coprendola poi con una pezza imbevuta di gocce. Esse elimineranno ulcere e dolori nonché l'escrescenza carnosa, e la ferita inizierà a guarire.

32. Tutte le ferite dovute a colpi o punture guariscono senza complicazioni quando vengono bagnate con le gocce. Immergete una pezza nelle gocce coprendo con essa le ferite. In brevissimo tempo elimineranno il dolore provenendo ogni cancrena o putrefazione e guariranno anche ferite di vecchia data dovute ad arma da fuoco. Se ci sono buchi, iniettate le gocce nella ferita che non occorre necessariamente pulire in precedenza; mediante l'assidua applicazione di una pezza imbevuta, la guarigione avverrà in breve.

33. Fanno scomparire tutte le cicatrici, anche quelle più annose, tutte le piaghe e tutti i tagli se queste vengono inumidite con le gocce fino a 40 volte; tutte le ferite curate con queste gocce non lasceranno cicatrici.

34. Esse guariscono completamente tutte le fistole anche se sembrano inguaribili e indipendentemente dalla loro età.

35. Curano tutte le ferite da ustioni; che siano prodotte da fuoco, acqua bollente o grasso, quando queste vengano assiduamente bagnate con le gocce. Non si formeranno vesciche; il calore ne verrà estratto. Persino vesciche purulente guariranno totalmente.

36. Le gocce giovano contro tumori e macchie dovuti a urti o colpi.

37. Se qualcuno non riesce a mangiare con appetito, esse restituiranno il sapore perduto.

38. A chi è molto anemico ridonano il colore quando vengano ingerite al mattino per un certo periodo di tempo. Esse purificano il sangue formandone del nuovo e ne favoriscono la circolazione.

39. I dolori reumatici scompaiono prendendo le gocce per bocca o applicando sugli arti infiammati delle pezze imbevute con le gocce stesse.

40. Curano mani e piedi congelati anche se piagati. Si consiglia di applicarvi il più spesso possibile delle pezze imbevute, soprattutto la notte.

41. Sui calli applicate un batuffolo di cotone imbevuto di gocce, inumidendo con esso costantemente il punto dolente. Dopo tre giorni i calli si staccheranno da soli oppure potranno essere levati senza alcun dolore.

42. Curano anche morsi di cani arrabbiati e di altri animali, prese per bocca, in quanto distruggono tutti i veleni. Coprite le ferite con un panno imbevuto.

43. In caso di peste o altre malattie contagiose è opportuno ingerirne ripetutamente durante la giornata poiché curano ulcere pestose e bubboni anche se insediati nella gola.

44. Chi di notte non dorme bene prenda queste gocce prima di coricarsi. Nel caso di insonnia nervosa applichi sul cuore un panno imbevuto di gocce diluite.

45. Somministrato in quantità di due cucchiai ad un ubriaco, fanno scomparire gli effetti della sbornia.

46. Chi prende queste gocce quotidianamente mattina e sera, non avrà bisogno di alcun'altra medicina, poiché esse rinforzano il corpo, rinfrescano i nervi ed il sangue, liberano dal tremore mani e piedi. In breve, allontanano ogni specie di malattia. Il corpo rimarrà ben elastico, il viso manterrà la sua giovinezza e bellezza."

IMPORTANTE: tutti i quantitativi indicati vanno ingeriti diluiti in tisana o in acqua.

I 46 punti de l’"Antico Manoscritto" rivelano il grande e miracoloso potere terapeutico di questo miscuglio di erbe. Si può asserire a ragion veduta che praticamente non vi sia malattia contro la quale questo Erbe Svedesi non giovino; sono comunque valide come base per qualsiasi cura.

Originale ricetta di M. Treben:

10 g di Aloe (o polvere di Assenzio) (aloe vera, o polvere di arthemisia absenthium)
5 g di Mirra (commiphora myrrha)
0,2 g di Zafferano (crocus sativus)
10 g di foglie di Cassia (cassia angustifolia)
10 g di Canfora (solo naturale, ovvero quella cinese) (Cinnamomum camphora)
10 g di Rabarbaro radice (Rheum palmatum )
10 g di Curcuma radice (curcuma longa)
10 g di Manna (fraxinus ornus)
10 g di Teriaca Veneziana (Electuarium aromaticum cum oppio)
5 g di Carlina radice (Carlina acaulis)
10 g di Angelica radice (angelica archangelica)

PREPARAZIONE
Le Erbe Svedesi vanno messe a macerare in un litro e mezzo di acquavite di grano* o di frutta** a 40° in una bottiglia dal collo largo, lasciandola per 15 giorni al sole o in vicinanza di una fonte di calore.
Scuoterla ogni giorno, prima di filtrarla per il travaso in una bottiglia più piccola ed ancora, ogni volta prima di servirsi del suo contenuto. Il resto, cioè quello che non è stato travasato nella bottiglia più piccola, può essere conservato un mese e mezzo e oltre.
Il liquido va travasato in bottiglie piccole che poi, chiuse ermeticamente, vanno conservate in frigorifero. Questo elisir può essere conservato per molti anni. Più riposa, più aumenta il suo effetto.

Le erbe le trovate in erboristeria. Sono presenti anche i nomi botanici per facilitare la ricerca delle erbe.

* acquavite di grano o Hefebrand (acquavite distillata dai fondi che rimangono dopo che il succo di uva è fermentato in vino). Prodotto tipico tedesco del comune di Nörten-Hardenberg, nella regione del Weserbergland (tra la Bassa Sassonia, il Nord Reno-Westfalia e l'Assia).

** Il distillato di frutta o acquavite si ottiene da un fermentato di frutta monospecie (pere, mele, cotogne, sorbo, ribes rosso e/o nero, lampone, sambuco, ciliegie, marasche, susine, corniole).

La percentuale 40% indica la presenza alcoolica minima espressa in volumi.

Se non trovate l'acquavite di grano, potete usare un distillato di frutta.

  • Carmol Gocce

Carmol Gocce

Confezioni da 40 ml e 80 ml | 65% vol. | Bevanda spiritosa ad alta gradazione alcoolica. Lo spirito Carmelitano ricavato da 10 erbe meticolosamente selezionate.

Per ingerire, per frizionare, per inspirare. Oltre 350 anni fa, nasce dal tesoro delle esperienze di monaci, il Karmelitergeist, una delle più antiche e più popolari bevande spiritose. La nostra ricetta del Carmol custodita rigorosamente, e la scelta accurata delle nobili componenti di 10 erbe e piante elette, garantiscono la sempre costante alta qualità di questa interessante specialità.

Piante delle nostre regioni, come pure erbe di paesi lontani, forniscono le sostanze attive benefiche per Carmol, che ha superato con successo innumerevoli prove. Le essenze di melissa, salvia, lavanda, menta piperita, timo, limone, noce moscata, garofano, cannella ed anice danno a Carmol la sua straordinaria efficacia contro le più svariate malattie. Carmol è ben tollerato dai pazienti. La sua composizione ben ponderata aumenta l'efficacia delle erbe medicinali, il cui effetto benefico si completa e si intensifica reciprocamente. La concentrazione d'efficaci essenze di 10 erbe medicinali classiche, fa di Carmol un farmaco casalingo, che può essere usato con successo sia internamente che esternamente.

INGREDIENTI: soluzione idroalcolica, estratti d'erbe varie (Lavanda, Menta, Garofano, Cannella, Macis, Salvia, Melissa, Anice, Limone, Timo).
POSOLOGIA: alcune gocce di Carmol su una zolletta di zucchero, oppure più gocce in acqua o tè. Anche per frizionare ed inspirare.
AVVERTENZE: conservare Carmol ermeticamente chiuso e non alla portata dei bambini, poiché malgrado sia inoffensivo preso in quantità rilevante potrebbe causare disturbi ai bambini. In casi dubbiosi e gravi, come pure in caso di dolori persistenti, consultare immediatamente un medico.

Share by: